25 settembre 2016

Provati i bulbi di acetosella cotti sotto la cenere! Buoni! Un sapore abbastanza neutro e che di certo può interessare abbinamenti delicati. In questo periodo li si può raccogliere in quantità.









http://www.damgas.com/acquafaba/

Una scoperta interessante!

Acquafaba

11 settembre 2016

La farina di Lupini, una scoperta!



Il profumo di questa farina è  riconoscibile quanto il sapore. L'avrei detto piuttosto amaro, invece dovendola misurare ad altre di diversa tenuta, risalta, ma in modo delicato. E' senza glutine e fornisce pure un buon apporto proteico. Esperimento domenicale riuscito e buon appetito!

6 settembre 2015



Fichi al cardamomo nero...un delizioso dopocena!

Il cardamomo nero regala un aroma particolare
Ingredienti (4 persone)
8 fichi maturi
3 cucchiai di miele di castagno
1 cucchiaio di cardamomo nero tritato o in polvere
1 cucchiaio di ghee (burro chiarificato)
Preparazione
In un pentolino versare il burro, il miele e il cardamomo nero. Mescolare in modo da ottenere un caramello. Tagliare i fichi a metà, posarli su una teglia con carta forno, versare sopra ogni fico la crema ottenuta e informare per circa 15 minuti a 180° in forno preriscaldato.

9 gennaio 2015

Una vita senza cucina è abbastanza difficile da praticare, ma a volte praticare vuol dire mutare ambienti e possibilità. La ricetta di oggi non è una ricetta per ricercare solo il buon cibo, ma ogni sorta di possibilità per essere felici, nonostante tutto. La crisi, il lavoro che scarseggia, i desideri personali che cambiano direzione e la voglia di ricominciare a vivere sensazioni dolci, leggere e condivise. Spero in questo nuovo anno nonostante tutto, perchè c'è chi i bilanci li fa alla fine dell'anno e chi ricomincia pensando che il bilancio di affetti e possibilità debba essere più importante e smagliante di quando le cose "funzionavano" diversamente. Lungo tempo di speranze dissolte fa spazio ad un ventaglio di  auspici conviviali e non che mi auguro mi portino lontano dalla malinconia e tanto più vicino a nuovi lieti e sinceri compimenti. Buon anno a tutti!

7 novembre 2013

En attendant Godot .....!!!

Zucchine spinose, pulite, affettate e spurgate con sale grosso per circa un'ora. Poi fritte e lasciate ad asciugare per 10 minuti. Nel frattempo frullare due cucchiai di panna da cucina con due di Grana, 250g di ricotta fresca e 1,5 hg di mortadella, un pizzico di noce moscata, uno di sale, pangrattato per gratinare. Disporre in una pirofila da forno oleata del pangrattato, un suolo di zucchine, uno di composto frullato e una parvenza di prezzemolo tritato.Continuare e terminare con l'ultimo strato di zucchine. Preparare per la gratinatura ed infornare a 180°, per circa venti minuti. Servire caldo. Et voilà la cena è servita! Torno a voi dopo una piccola pausa di riflessione, ma ci sono! ;)

11 maggio 2013


Arista vestita

Una prova e direi riuscita, almeno per i miei gusti! Come il petto di pollo, le fettine di arista sono un jolly della cucina quando serve un secondo veloce, ma convincente. Così credete hanno acquisito carattere! In un tegame ho fatto scaldare dell’olio extra con aglio, 4 spicchi consistenti, un giro di salsa di soia e uno generoso di aceto di lamponi. Il tutto profumato con origano secco. Appena gli effluvi cominciavano a fluttuare nell'aria ho tolto il tegame dal fuoco e lasciato un momento a riposare. Nel frattempo ho panato le fettine di arista con scaglie di mandorle e semi di sesamo, dopo averle laccate con mezzo cucchiaino di miele ciascuna da ambo i lati. Le ho adagiate delicatamente sul fondo di cottura pronto, salate e pepate un cicinin , mi raccomando non troppo o la salsa i soia e il sale insieme faranno un danno notevole, e fatte andare per cinque minuti a fuoco vivace e soft al contempo. Aggiunto due cucchiai d’acqua, per evitare che l’olio facesse friggere e abbrustolire troppo le scaglie di mandorla e impiattato al volo. Servite calde sono state un secondo godibilissimo dopo un buon risotto integrale ai carciofi. E il sabato è stato servito!