11 marzo 2009

Se non si cucina non si mangia!


Ciao ragazzi e ben ritrovati! Scusate l'assenza, ma il lavoro mi ha letteralmente " sderenata" in questi giorni, come si dice a Roma! Nonostante peripezie e ritagli di tempo ricavati a sprazzi, per cucinare il tempo lo si deve comunque trovare, o altrimenti non si mangia! Ergo, eccovi le ultime cosine preparate con amore nel mio piccolo regno :



Panini al farro e finocchio, di cui per la ricetta ringrazio veramente Chiara de Il Giulebbe



Ingredienti


150 gr di farina di farro integrale


150 gr di farina 0 ( di cui 50 gr per me sono stati di manitoba)


180 gr di latte


1 cucchiaino di zucchero



4 gr di sale fino



1 cucchiaino di malto d'orzo ( ho usato, non avendolo, un cucchiaino di sciroppo d'acero in alternativa)



12 gr di lievito



un cucchiaio di semi di finocchio.




Miscelare le farine,il sale,i semi di finocchio e lo zucchero. Sciogliere il lievito nel latte tiepido con il malto . unire il liquido alle farine.impastare per 10 minuti sbattendo di tanto in tanto l'impasto.Metterlo in una ciotola coperto da un canovaccio e lasciarlo lievitare in un ambiente tiepido per 1 ora circa.riprendere l'impasto,sgonfiarlo ,e ricavare 8 palline. Diamo ai panini la forma che preferiamo: io ho fatto dei cilindri e ho inciso la superficie con un coltello affilato. Far rilievitare per un'altra ora e cuocere a 180°per 15 minuti circa ...





questo il risultato







e che profumo!



E poi la nota dolce che è arrivata da qui , grazie Luna, con somma soddisfazione:


240 g. di farina( io ho usato quella autolievitante)

120 g. di zucchero ( ma si può anche metterne 150 g)


1 bustina di lievito per dolci ( in alternativa ho usato 1cucchiaino abbondante di cremor tartaro)


2 uova


1 vasetto di yogurt alla vaniglia (ho usato il Granarolo)


1/2 vasetto di olio evo ( di semi sarebbe stato altrettanto buono)


1 vasetto di latte


1 bustina di vanillina ( non l'avevo ed ho aggiunto una bacca di vaniglia e mezza tazzina di caffè ristretto)


buccia di un limone grattugiata ( essenza al rum)



Setacciare la farina con il lievito e mescolarla allo zucchero, unire la vanillina. In una ciotola sbattere leggermente le uova, lo yogurt, la buccia di limone grattugiata e l'olio fino ad ottenere un composto omogeneo. Unire quindi il composto ottenuto sulla farina e lo zucchero, amalgamare gli ingredienti secchi con i liquidi con un cucchiaio (senza frullare) quanto basta per rendere omogeneo il tutto.
Versare in una teglia imburrata ed infarinata ed infornare per 20-30 minuti in forno preriscaldato a 180°.



Io ho messo tutto nel robot e frullato pochissimo ad intermittenza: eccovi il risultato, soffice soffice!









3 commenti:

luna ha detto...

Che bella che ti è venuta!
Complimenti!

sesamo&coriandolo ha detto...

Grazie a te per la meravigliosa e velocissima ricetta!

Sara ha detto...

Brava davvero bella e buona....