28 febbraio 2009

Eliche al sugo di peperone rosso e zucca

Inviata in Ottobre 2008 a un piccolo concorso di ricette al pomodoro

Difficoltà: semplice

Tempo totale di preparazione: 35 minuti



Ingredienti per 4 persone :

2 peperoni rossi di media grandezza

350g. di zucca

150 g. di pancetta tesa

1 scatola di polpa di pomodoro a pezzetti

4 cucchiai di concentrato di pomodoro

una piccola cipolla bianca

1 spicchio d’aglio (facoltativo)

un ciuffo di prezzemolo fresco

olio e.v.o. 5 cucchiai

brodo vegetale qualche mestolo

sale q.b.

pepe q.b.


In un tegame cominciare a fare imbiondire la cipolla sminuzzata finemente con due cucchiai d’olio. Tagliare a cubetti la pancetta tesa ed aggiungerla al soffritto al primo sfrigolare del condimento, insieme a qualche filo di prezzemolo tritato. Solo dopo un paio di minuti appena aggiungere la zucca tagliata a tocchetti, unita a due mestoli di brodo vegetale. Attendere che il sugo si rapprenda e dopo aver lavato, pulito dai semi e tagliato a julienne i peperoni, versarli nel tegame con l’aggiunta di un pezzetto d’aglio a gradimento, ancora un cucchiaio d’olio e del pomodoro a pezzetti Mutti. Amalgamare per due minuti ed irrorare con un mestolo di brodo vegetale, aggiungere sale, pepe e i 4 cucchiai di concentrato di pomodoro . Lasciare andare a fuoco moderato per circa 15-20 minuti. Nel frattempo cuocere al dente le Eliche in abbondante acqua salata, scolare e mantecare al tegame col sugo di zucca e peperoni. Servire con l’aggiunta terminale di un giro d’olio d’oliva e del prezzemolo avanzato. Quando si dice spolverando e rispolverando... ecco cosa si può ritrovare in una vecchia cartella di files datati!

3 commenti:

fantasie ha detto...

E la foto? Un piatto così invitante deve essere corredato di foto!

sesamo&coriandolo ha detto...

Anche l'immaginazione però ha il suo giusto perchè in certi casi!Non ho serbato una foto, ergo scatenate la vostra fantasia e ...visualizzate!

Anicestellato ha detto...

Accostamento insolito ma valutandone i sapori direi "azzeccatissimo"... brava!