8 gennaio 2009

Datteri della Befana e Pandoro superghiotto

Beh, il canto del cigno non poteva che avvenire con la reunion degli avanzi di ogni sorta, e così, tra una partita a carte e i regali dei piccoli abbiamo affrontato l'ultimo step festivo in allegria .

Datteri della Befana

Una confezione di datteri maturi
Due cucchiai di ricotta
Spumina lavazza alla vaniglia
Scaglie di cioccolato da guarnizione
Un cucchiaio di cocco disidratato
Zucchero a velo

Mescolare gli ingredienti a gusto e in proporzione, riporre il composto ottenuto in frigo per dieci minuti. Intanto denocciolare i datteri e dividerli in senso verticale. Riempirli con un cucchiaino da caffè di preparato e riporli in file regolari sopra un piattino da portata. Conservare in frigo fino al momento di servirli. Bomba calorica , ma "chissene" per una volta all'anno!


Pandoro superghiotto

Tagliare la rimanenza di un pandoro a tocchi

Preparare una crema con :
125 g di mascarpone
un tuorlo
un cucchiaio di sciroppo d'acero
50g di zucchero
1 vasetto di yogurt magro
spumina lavazza alla vaniglia q.b.
buccia di un'arancia (non trattata) grattugiata
due cucchiai di salsa di lamponi

con lo sbattitore gonfiare l'impasto fin tanto da ottenere una spuma liscia e profumata , da riporre in frigo per un'oretta circa.

per inzuppare:

portare a bollore due stecche di cannella in tre parti d'acqua che dovranno ritirarsi fino a diventare almeno la metà.
A fuoco spento aggiungere succo di limone, come per un tè, e dolcificare a piacere con miele.

In una pirofila comporre a strati i tocchi di pandoro, bagnando con la soluzione alla cannella e spalmando con la crema precedentemente preparata. Guarnire l'ultimo strato con schicchere di torrone al cioccolato e nocciole. Tenere in frigo fino al momento di servire. Slurp!

2 commenti:

Gunther ha detto...

complimenti due gran belle idea su come riciclare sia il pandoro che i datteri

sesamo&coriandolo ha detto...

Grazie mille e benvenuto!