9 gennaio 2009

Sformato di Radicchio e zucca


Grazie infinite a Michela di Pepep&Peperoncino per questo bel piatto che mi sono permessa di rivisitare un cicinin. La ricetta base è questa:


SFORMATO DI RADICCHIO


Ingredienti per 4 sformati:

3 cespi di radicchio rosso di Verona--(io ho usato radicchio di chioggia appena sbollentato)

3 scalogni ( cipolla bianca)

poco olio extravergine

1 cucchiaio di aceto balsamico

2 cucchiai di vino bianco secco

sale, pepe bianco

250 g di ricotta di pecora ( di mucca ha comunque funzionato)

profumo di noce moscata

1 uovo

4 cucchiai colmi di parmigiano reggiano grattugiato

1 cucchiaio di pangrattato+il necessario per spolverare gli stampini

burro q.b.


e troverete qui le indicazioni per procedere


la mia piccola alternativa, giacchè in famiglia non siamo amanti del radicchio tucur, è stata quella di mescolarlo a tocchetti di zucca mantovana, a 200 g di ricotta aggiungere 50g di mascarpone, una manciata di vongolette già precedentemente pulite e sgusciate e completare la trama superiore con pezzettoni di mozzarella. Buono il risultato!



3 commenti:

michela ha detto...

Bravissima.
Effettivamente ho cambiato anche io la ricotta senza specificarlo.
E non ho messo gli scalogni perchè non li avevo ma uno spicchietto di aglio che poi ho tolto.
------
Ti ringrazio anche per la segnalazione sulla musica.
Ora vedo di toglierla, visto che sei stata così gentile, magari nel pomeriggio riesci a dirmi se riscontri lo stesso problema?
Grazie.
Io ovviamente non trovo difficoltà ad entrare nel mio blog ma negli altri si, sei sicura sia la musica e non qualche altro gadget?
Grazie veramente di cuore.
----
Anzi guarda ti premio pure perchè sei stata troppo carina.
ciao
un bacione.

sesamo&coriandolo ha detto...

Un abbraccio e ci si trova più in là!

sesamo&coriandolo ha detto...

Allora, la musica è out e va bene così( sob, sing) il resto che infastidisce sono le immagini, che avendo un formato grande non consentono una veloce apertura dei diversi blog o eventualmente del tuo. S non si hanno siti appositi, questi delle piattaforme è bene gestirli con attenzione e scegliere ciò che merita di essere illustrato con un formato modesto. Del resto le prove poi si fanno per sondare il risultato, vero?! un bacione e grazie a te tesoro.